Shop Mobile More Submit  Join Login
About Digital Art / Artist YamaLama1986Male/Canada Groups :iconstoria-italiana: Storia-Italiana
 
Recent Activity
Deviant for 3 Years
Needs Core Membership
Statistics 1,104 Deviations 4,244 Comments 58,100 Pageviews
×

Newest Deviations

John Locke - examine others' notions by YamaLama1986 John Locke - examine others' notions :iconyamalama1986:YamaLama1986 8 3 Mohandas Gandhi and the 14th Dalai Lama by YamaLama1986 Mohandas Gandhi and the 14th Dalai Lama :iconyamalama1986:YamaLama1986 12 6 Ho - Mao - Khrushchev - 1959 by YamaLama1986 Ho - Mao - Khrushchev - 1959 :iconyamalama1986:YamaLama1986 7 1 Nasser-Faisal-Arafat-1970 by YamaLama1986 Nasser-Faisal-Arafat-1970 :iconyamalama1986:YamaLama1986 7 0 Thomas Jefferson - religious freedom of all faiths by YamaLama1986 Thomas Jefferson - religious freedom of all faiths :iconyamalama1986:YamaLama1986 16 6 Thomas Jefferson - on bigotry by YamaLama1986 Thomas Jefferson - on bigotry :iconyamalama1986:YamaLama1986 21 11 Italo Balbo at Tripoli Grand Prix in 1940 by YamaLama1986 Italo Balbo at Tripoli Grand Prix in 1940 :iconyamalama1986:YamaLama1986 3 0 Italo Balbo meeting with MVSN officers 1940 by YamaLama1986 Italo Balbo meeting with MVSN officers 1940 :iconyamalama1986:YamaLama1986 3 7 Italo Balbo ribbon bars - Italian Air Force Museum by YamaLama1986 Italo Balbo ribbon bars - Italian Air Force Museum :iconyamalama1986:YamaLama1986 1 0 Depiction of Pietro Badoglio head by YamaLama1986 Depiction of Pietro Badoglio head :iconyamalama1986:YamaLama1986 3 3 Vittorio Emanuele III meets indigenous Libyan boy by YamaLama1986 Vittorio Emanuele III meets indigenous Libyan boy :iconyamalama1986:YamaLama1986 6 0 Vladimir Putin - Russia as a historic state by YamaLama1986 Vladimir Putin - Russia as a historic state :iconyamalama1986:YamaLama1986 16 5 Ronald Reagan - religious freedom, bigotry by YamaLama1986 Ronald Reagan - religious freedom, bigotry :iconyamalama1986:YamaLama1986 14 3 Plato - nature of a tyrant by YamaLama1986 Plato - nature of a tyrant :iconyamalama1986:YamaLama1986 14 7 WWII Italian military collar tunic by YamaLama1986 WWII Italian military collar tunic :iconyamalama1986:YamaLama1986 6 6 Fuad I of Egypt with George V of Britain by YamaLama1986 Fuad I of Egypt with George V of Britain :iconyamalama1986:YamaLama1986 12 1

Groups

deviantID

YamaLama1986's Profile Picture
YamaLama1986

Artist | Digital Art
Canada
I am interested in history, especially in cultural, military, and political areas. On DA I am especially focused on creating uniform depictions for the group PIXEL-ARCHIVES.

I will talk with anyone and seek to have constructive conversation with anyone that I may be interested in conversing with. That does not mean that I necessarily agree with them though.

I will allow my works to be included in any group that may have an interest in having them so that attention is brought to them. However inclusion of my works in any politically oriented group does not mean that I either endorse or oppose the politics or other beliefs of the group about which the content is about.

I am here on DeviantArt for artwork, to promote awareness of history, and to think of alternate history. Although I am interested in political history, in general I choose not here to engage in political conversation or political arguments. I will not respond to inquiries about my political opinions or beliefs, I prefer to be neutral and focus on history here on DA.

When I add quotes from historical figures it does not necessarily mean I agree with them but that I regard them as historically significant to the topic they are on.

RULES ON COMMENTING:

I will respond to constructive criticism. I will not respond to people being hostile with the content of their posts being mainly petty insults and character assassination with little constructive criticism.

Activity


John Locke - examine others' notions
English philosopher and political scientist John Locke giving advice to people to restrain themselves from judging anothers' notions before examining them. Locke is regarded as the founder of liberalism (referring to the broad political philosophy and not to the subset of progressive liberalism in the United States that is associated there as "liberal" and "liberalism" that advocates a greater role for government intervention in the economy and a greater role for social welfare than other liberal perspectives).

This has undoubtedly been a problem in societies for ages, however today in fast-paced media the tendency of people with opposing views to simply clash without attempt to seriously understand the opposing views is what is emphasized and displayed in current media. In the heat of the moment anyone from time to time can do this, it is more of an a issue when it is a constant trait of someone's reaction to others' notions.
Loading...
Enormous help has been provided by Lordics in finding the regulations for decorations of the Kingdom of Italy worn on uniforms and civilian attire. These regulations show the order in which medals, ribbon bars, and award sashes are to be worn. Of course when reviewing actual uniforms, always be aware that sometimes different arrangements existed, often out of the wearing of the decorations not having updated their arrangement to the newest regulation, however these cases appear rare as I have seen so far. I and others have focused on the World War II period of uniforms, the latest major change in arrangement of order of decorations was in 1938, there were some small additional changes according to a blog with members who have studied the regulations that were in place from the 1920s to 1940s.

The text of the royal decrees that established those regulations can be found on augusto.agid.gov.it/ the official internet archive of the "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia".

The latest major change was the Royal Decree N° 1179 of 15 July 1938, published on the Gazzetta Ufficiale n° 179 of 8 August 1938. It is available on the following link: augusto.agid.gov.it/#giorno=08… (click on "Scarica" near the line "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia N. 179 del 8 Agosto 1938 parte prima" to download in pdf format). The decree is on page 4-5 of the pdf document. The text is only in Italian, however those who familiarize themselves with the Italian names of the decorations will be able to make out what it is saying.

Below are sections in the original Italian text on the blog mentioned above that describes the arrangements. I am not translating it in case the translation comes out in a confused way, and to make it easier for those interested to look up these Italian decorations online in their original Italian titles. Here is the link: miles.forumcommunity.ne…

Mi inserisco in questo argomento perchè l'ordine delle precedenze nelle decorazioni è sempre stato per me una questione affascinante. Vi racconto così lo stato delle mie ricerche fra il 1918 ed il 1931. Considerate che le Aggiunte e Varianti del 1933 non apportarono modifiche alle disposizioni del 1931.
Quando torno spero di trovare il topic bello pieno.
Andrea

Alla fine della 1GM
1° Medaglia Mauriziana per merito militare di 10 lustri ;
2° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
3° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
4° Medaglia d’oro e d’argento e di bronzo al valore militare ;
5° Medaglia commemorativa guerra di Crimea;
6° Medaglia d’oro e d’argento e di bronzo al valore di marina ;
7° Medaglia dei Mille;
8° Medaglia commemorativa delle guerre d’indipendenza e l’Unità d’Italia (1848-70);
9° Medaglia d’oro, d’argento e di bronzo per i benemeriti della salute pubblica;
10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
11° Medaglia commemorativa Unità d’Italia (1848-70);
12° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa ;
13° Croce per anzianità di servizio ufficiali ;
14° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
15° Medaglia commemorativa terremoto Calabro-Siculo;
16° Medaglia di Benemerenza per il terremoto Calabro-Siculo;
17° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia ;
18° Medaglia di benemerenza (d’oro, d’argento e di bronzo) pel terremoto della Marsica;
19° Croce al merito di guerra,1915-18 ;
20° Medaglia per le fatiche della guerra 1915-1918 ;
21° Benemeriti della Croce Rossa;
22° Benemeriti della Croce Rossa del terremoto Calabro-Siculo;
23° Infermiere della Croce Rossa.
L’ordine che presentiamo è quello dell’ottobre 1923.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Medaglia Mauriziana;
3° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
4° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia di Crimea;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
9° Medaglia ai Mille;
10° Medaglia commemorativa dell’Unità d’Italia ;
11° Medaglia: d’oro, d’argento e di bronzo per i benemeriti della salute pubblica;
12° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
13° Medaglia di bronzo al valor Militare;
14° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
15° Medaglia di bronzo al valor civile;
16° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa;
17° Croce per anzianità di servizio ;
18° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
19° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia;
20° Medaglie estere commemorative di guerra ;
21° Medaglia al Merito di Salute Pubblica ;
21° Croce al merito di guerra (1915-18);
22° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918 ;
23° Croce di guerra al valore ;
24° Medaglia per i Volontari della Guerra 15-18;
25° Benemeriti della Croce Rossa;
26° Benemeriti della Croce Rossa terremoto Calabro-Siculo;
27° infermiere della Croce Rossa;
28° Medaglia di Benemerenza per i cappellani militari (1915-189) .
A queste potevano essere aggiunte le decorazioni estere che l’ufficiale era autorizzato a portare, con l’avvertenza di dare la precedenza a quelle al valor militare, o ricevute per fatti d’armi.
Nel gennaio del 1926 vennero pubblicate alcune precisazioni circa l’uso delle decorazioni e le precedenze.
Le decorazioni del Sovrano Ordine Militare di Malta ed il relativo nastrino dovevano essere portati sempre in coda alle decorazioni nazionali. Avevano però la precedenza rispetto alle decorazioni estere. Queste ultime, ed i relativi nastrini, si portavano solo in occasione di funzioni, ricevimenti, o visite ecc. cui presenziavano personalità dello stato estero dal quale si erano ricevute le decorazioni.
La medaglia Mauriziana e le commende si portavano sempre al collo ma, rispetto alle precedenti disposizioni, chi aveva più commende portava solo quella che aveva la precedenza sulle altre, secondo l’ordine delle decorazioni. La fascia di gran croce, si portava sempre a tracolla da destra a sinistra, ma ora al di sotto della sciarpa azzurra. Chi aveva diritto a più fasce, avendo più decorazioni, indossava solo quella che aveva la precedenza sulle altre, o quella più consigliata da particolari ragioni d’opportunità.

Con Regio Decreto n° 273 del 31 gennaio 1926, venne conferito un nuovo ordine alle varie decorazioni, ordinando che i militari dovevano “fare uso soltanto delle decorazioni sotto indicate e dei relativi nastrini”.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia sarda di Crimea;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
9° Medaglia ai Mille;
10° Medaglia commemorativa dell’Unità d’Italia;
11° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
12° Medaglia di bronzo al valor Militare;
13° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
14° Medaglia di bronzo al valor civile;
15° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa;
16° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
17° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca (e delle campagne di Libia);
18° Ordine Coloniale della Stalla d’Italia;
19° Croce al merito di guerra;
20° Medaglia commemorativa della guerra 15-18 per il compimento dell’Unità d’Italia;
21° Croce di guerra al valor militare;
22° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 15-18.

Agli ufficiali decorati con onorificenze estere era comunque consentito, eccezionalmente se ospiti all’estero o nelle ambasciate della nazione che aveva concesso loro la decorazione, indossarle per il periodo strettamente necessario. Mentre se erano stati insigniti di più decorazioni cavalleresche dovevano portare solo quella di maggior importanza, o di rispetto, se ospiti dell’ente da cui l’avevano ricevuta. Mentre ai soli ufficiali della milizia venne concesso l’uso delle medaglie commemorative della spedizione di Fiume e della marcia su Roma.

Istruzioni del 1927
23. L’ordine delle decorazioni (o nastrini) procedendo da destra a sinistra del petto, è quello appresso indicato:
1° Ordine Supremo della SS. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazioni dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor di marina;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor aeronautico;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
9° Medaglia commemorativa per l’indipendenza e l’unità d’Italia;
10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
11° Medaglia di bronzo al valor militare;
12° Medaglia di bronzo al valor di marina;
13° Medaglia di bronzo al valore aeronautico;
14° Medaglia di bronzo al valor civile;
15°Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa;
16° Croce per anzianità di servizio;
17° Decorazione dell’ordine al merito del lavoro;
18° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente;
19° Medaglia d’onore per lunga navigazione;
20° Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea;
21° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia;
22° Decorazione dell’Ordine coloniale della stella d’Italia;
23° Croce al merito di guerra;
24° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-18;
25° Croce di guerra al valor militare;
26° Medaglia a ricordo dell’unità d’Italia;
27° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18;
28° Medaglia commemorativa della “Marcia su Roma” - Di questa decorazione potranno fregiarsi quei militari che il 28 ottobre 1922 non prestavano servizio effettivo nelle forze armate dell’Esercito.
La decorazione del Sovrano Ordine Militare di Malta ed il relativo nastrino sono portati sempre in aggiunta alle decorazioni nazionali ed hanno in ogni caso la precedenza su tutte le altre decorazioni non nazionali.
Le decorazioni estere ed i relativi nastrini si portano soltanto in occasione di funzioni, ricevimenti, ecc., in onore di personaggi appartenenti allo Stato estero del quale si posseggono decorazioni.
La medaglia mauriziana e le commende si portano al collo, col nastro leggermente sporgente tra il colletto e il bavero della giubba; chi ha più di una commenda porta soltanto quella che ha la precedenza nell’ordine sopraindicato. Le placche di grande ufficiale e di gran croce si portano al lato sinistro del petto, un po’ più in basso delle altre decorazioni.
La fascia di gran croce si porta a tracolla, da destra a sinistra, sotto la sciarpa. Chi ha più di una fascia porta soltanto quella che ha 1a precedenza nell’ordine sopraindicato o quella che può essere consigliata da particolari ragioni di opportunità.

Regio Decreto n° 574 del 6 marzo 1927
Con il Regio Decreto n° 574 del 6 marzo 1927, pubblicato sul Giornale Militare con la Circolare n° 275 del 27 aprile 1927, l’ordine delle varie decorazioni, e dei relativi nastrini, fu modificato, nel senso che furono annullate tutte le medaglie riguardanti l’Aeronautica, cosa piuttosto curiosa, visto che i decreti riguardanti l’ordine delle decorazioni e delle medaglie era comune a tutte le Forze Armate. Lo riportiamo per curiosità, soprattutto perché in calce fu disposto che gli ufficiali della milizia, che n’erano stati insigniti, potevano fregiarsi delle medaglie sulla spedizione di Fiume e della Marcia su Roma.
1° Ordine Supremo della SS. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4°Decorazioni dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor di marina;
8° Medaglia commemorativa per l’indipendenza è l’Unità d’Italia;
9° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
10° Medaglia di bronzo al valor militare;
11° Medaglia di bronzo al valor di marina;
12° Medaglia di bronzo al valor civile;
13° Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa;
14° Croce per anzianità di servizio;
15° Decorazione dell’ordine al merito del lavoro;
16° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente;
17° Medaglia d’onore per lunga navigazione;
18° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di
Libia;
19° Decorazione dell’Ordine coloniale della stella d’Italia;
20° Croce al merito di guerra;
21° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915.18;
22° Croce di guerra al valor militare;
23° Medaglia a ricordo dell’unità d’Italia;
24° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18;

Naturalmente le cose non potevano stare in questi termini e l’anno dopo con il regio decreto n° 150 del 19 gennaio, riportato a stampa con la Circolare n° 122 del 18 febbraio 1928, dispose l’ordine in un altro modo.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
8° Medaglia commemorativa per l’Indipendenza e l’Unità d’Italia;
9° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
10° Medaglia di bronzo al valor Militare;
11° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
12° Medaglia di bronzo al valor Aeronautico;
13° Medaglia di bronzo al valor civile;
14° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa ;
15° Croce per anzianità di Servizio;
16° Decorazione all’Ordine per merito del lavoro;
17° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
18° Medaglia d’Onore per lunga navigazione;
19° Medaglia Militare Aeronautica
20° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca (e delle campagne di Libia) ;
21° Ordine Coloniale della Stella d’Italia;
22° Croce al merito di guerra;
23° Medaglia commemorativa della guerra 15-18;
24° Croce di guerra al valor militare;
25° Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia;
26° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 15-18.
27° Medaglia commemorativa della marcia su Roma

Rimanevano inalterate tutte le disposizioni sulle decorazione del Sovrano Ordine Militare di Malta, sulle decorazioni estere, sulla medaglia mauriziana, le commende, le fasce ecc.


Regolamento 1931
LE DECORAZIONI
Le decorazioni ed i nastrini erano portati, come precedentemente, sulla giubba, a sinistra del petto al di sopra della tasca. Le “decorazioni”, ovverosia le medaglie vere e proprie, nonché le placche degli ordini, si portavano solo con la grande uniforme e con l’uniforme da cerimonia. Su tutte le altre tenute le “decorazioni” erano ridotte a semplici nastrini.
Le medaglie si portavano su una o più righe, purché ciascuna riga non superasse le quattro “decorazioni”, per un massimo però di tre righe e con una distanza fra riga e riga di 4 cm. Nell’eventualità che il “medagliere” superasse le dodici “decorazioni”, non potendosi superare le tre righe, su una stessa fila si potevano disporre più medaglie purché si sormontassero da destra a sinistra. La stessa disposizione valeva anche nel caso in cui il “medagliere” superasse le otto decorazioni, ovverosia tra nove e dodici, che obbligatoriamente dovevano essere disposte su due file.
Quando le medaglie erano poste su più righe, le “decorazioni” della riga superiore poggiavano sui nastri delle decorazioni della riga sottostante, senza però coprirne le medaglie
La medaglia Mauriziana e le commende si portavano intorno al colletto della camicia e con il nastro che sporgeva leggermente del collo della giubba, Chi aveva più commende portava quella che aveva la precedenza sulle altre. Le placche di grande ufficiale, o di gran croce, si portavano invece sul lato sinistro del petto in basso verso la fine della tasca sinistra del petto.
Le fasce di gran croce si portavano sempre a tracolla, e sempre da destra a sinistra, ma al di sotto della sciarpa azzurra. Chi era stato insignito di più decorazioni ed aveva più sciarpe indossava quella che aveva la precedenza nell’ordine delle decorazioni o quella imposta da ragioni di cortesia.. Con l’avvento del Concordato fra lo Stato e la Santa sede, venne concesso, agli ufficiali che ne erano stati insigniti, di portare le decorazioni pontificie e quelle dell’ordine equestre del S.S. Sepolcro concesse dal patriarca di Gerusalemme . Queste, come già per le decorazioni del Sovrano Ordine Militare di Malta, erano considerate “in aggiunta” alle decorazioni nazionali e venivano portate in coda all’ordine delle precedenze, prima comunque di eventuali decorazioni estere.
Le decorazioni estere invece, ed i relativi nastrini, si portavano solo in occasione di funzioni, ricevimenti, o visite ecc. a cui presenziavano personalità dello stato estero da cui si erano ricevute.
I nastrini portati sulle uniformi ordinarie di marcia ecc., misuravano 35x7 mm erano posti su più righe, sempre nell’ordine di quattro per ciascuna fila. Qualora le decorazioni da essi rappresentati avessero dei gradi di merito, allora i nastrini portavano al centro una stelletta a cinque punte di colore oro o argento, a seconda che si riferissero a medaglie d’oro o d’argento, mentre le medaglie di bronzo, o i ranghi riferenti a questo, non avevano segni distintivi particolari .
Era invalso l’uso di montare i nastrini su delle stanghette piatte, metalliche, i cui capi terminavano con una barretta perpendicolare alla stanghetta, e che serviva a tenere la fila dei nastrini, cosi montata, entro apposite travette di filo grigio-verde, questo sistema impediva di dover noiosamente cucire e scucire i nastrini a ogni cambio di uniforme.
L’ordine delle decorazioni, riportato dal Regolamento del 1931 era il seguente:
-1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata
-2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro
-3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia
-4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia
-5° medaglia d’oro e d’argento al valor militare
-6° medaglia d’oro e d’argento al valor di marina
-7° medaglia d’oro e d’argento al valor aeronautico
-8° medaglia d’oro e d’argento al valore civile
-9° medaglia commemorativa per l’indipendenza e l’unita d’Italia
-10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia
-11° medaglia di bronzo al valor militare
-12° medaglia di bronzo al valor di marina
-13° medaglia di bronzo al valor aeronautico
-14° Medaglia di bronzo al valore civile
-15° Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa
-16° Croce per anzianità di servizio
-17° Decorazione dell’Ordine al merito del Lavoro
-18° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente
-19° Medaglia d’onore per lunga navigazione
-20° Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea
-21° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia
-22° Decorazione dell’Ordine coloniale della Stella d’Italia
-23° Croce al merito di guerra
-24° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918
-25° Croce di guerra al valore militare
-26° Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia
-27° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18
-28° Medaglia commemorativa della marcia su Roma

Ps Chiedo scusa l'elenco lo avevo inserito in un topic che poi ho compreso essere il rpimo. quello dell'amministratore, e quindi non un vero tavolo di discussione



Sperando di fare cosa gradita, inserisco l'estratto del R.D. 1179/1938 con aggiornamenti al 1941:

1 Ordine Suprema SS. Annunziata
2 Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia
3 Medaglia d’oro al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
4 Medaglia d’argento al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
5 Medaglia di bronzo al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
6 Croce di guerra al valor militare
7 Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
8 Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia
9 Medaglia Mauriziana pel merito militare di 10 lustri
10 Medaglia d’oro, d’argento e di bronzo al valor civile
11 Medaglia commemorativa dell’Indipendenza e dell’Unità d’Italia
12 Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia
13 Medaglia per i benemeriti della salute Pubblica
14 Medaglia ricordo della campagna d’Africa
15 Croce per anzianità di servizio
16 Croce al merito di servizio per la Regia Guardia di Finanza
17 Decorazione dell’Ordine al merito del Lavoro
18 Medaglia commemorativa delle campagne in Estremo Oriente
19 Medaglia militare al merito di lungo comando per gli ufficiali e sottufficiali del Regio Esercito, Medaglia d’onore per lunga navigazione, Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea, Medaglia militare al merito di lungo comando per gli ufficiali ed i sottoufficiali della Regia Guardia di Finanza
20 Medaglia commemorativa della guerra italo-turca 1911-1912 e delle campagne di “Libia”
21 Decorazione dell’Ordine coloniale della “Stella d’Italia”
22 Medaglia al merito della sanità pubblica
23 Croce al merito di guerra
24 Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918
25 Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia
26 Medaglia commemorativa della spedizione di Fiume
27 Medaglia commemorativa per le operazioni militari in Africa Orientale
28 Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Spagna
29 Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Albania
30 Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 1915-1918
31 Medaglia di benemerenza per i volontari delle O.M.S.
32 Medaglia commemorativa della Marcia su Roma
33 Croce di anzianità di servizio della M.V.S.N.
34 Stella al merito rurale
35 Medaglia al merito della Croce Rossa Italiana
36 Medaglia commemorativa Crociera aerea del Decennale
Mohandas Gandhi and the 14th Dalai Lama
Indian independence activist Mohandas Gandhi with the 14th Dalai Lama (the current Dalai Lama). The photo appears to have been taken either shortly after the 14th Dalai Lama replaced the 13th in 1940 when aged 5 or shortly before from 1937-40 when he was chosen as heir to the 13th Dalai Lama.
Loading...
Ho - Mao - Khrushchev - 1959
North Vietnamese leader Ho Chi Minh, Chinese Chairman Mao Zedong, and Soviet General Secretary Nikita Khrushchev in 1959. A few years later the Sino-Soviet split occurred with China ending its alliance with the Soviet Union during the Cold War.
Loading...
Enormous help has been provided by Lordics in finding the regulations for decorations of the Kingdom of Italy worn on uniforms and civilian attire. These regulations show the order in which medals, ribbon bars, and award sashes are to be worn. Of course when reviewing actual uniforms, always be aware that sometimes different arrangements existed, often out of the wearing of the decorations not having updated their arrangement to the newest regulation, however these cases appear rare as I have seen so far. I and others have focused on the World War II period of uniforms, the latest major change in arrangement of order of decorations was in 1938, there were some small additional changes according to a blog with members who have studied the regulations that were in place from the 1920s to 1940s.

The text of the royal decrees that established those regulations can be found on augusto.agid.gov.it/ the official internet archive of the "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia".

The latest major change was the Royal Decree N° 1179 of 15 July 1938, published on the Gazzetta Ufficiale n° 179 of 8 August 1938. It is available on the following link: augusto.agid.gov.it/#giorno=08… (click on "Scarica" near the line "Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia N. 179 del 8 Agosto 1938 parte prima" to download in pdf format). The decree is on page 4-5 of the pdf document. The text is only in Italian, however those who familiarize themselves with the Italian names of the decorations will be able to make out what it is saying.

Below are sections in the original Italian text on the blog mentioned above that describes the arrangements. I am not translating it in case the translation comes out in a confused way, and to make it easier for those interested to look up these Italian decorations online in their original Italian titles. Here is the link: miles.forumcommunity.ne…

Mi inserisco in questo argomento perchè l'ordine delle precedenze nelle decorazioni è sempre stato per me una questione affascinante. Vi racconto così lo stato delle mie ricerche fra il 1918 ed il 1931. Considerate che le Aggiunte e Varianti del 1933 non apportarono modifiche alle disposizioni del 1931.
Quando torno spero di trovare il topic bello pieno.
Andrea

Alla fine della 1GM
1° Medaglia Mauriziana per merito militare di 10 lustri ;
2° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
3° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
4° Medaglia d’oro e d’argento e di bronzo al valore militare ;
5° Medaglia commemorativa guerra di Crimea;
6° Medaglia d’oro e d’argento e di bronzo al valore di marina ;
7° Medaglia dei Mille;
8° Medaglia commemorativa delle guerre d’indipendenza e l’Unità d’Italia (1848-70);
9° Medaglia d’oro, d’argento e di bronzo per i benemeriti della salute pubblica;
10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
11° Medaglia commemorativa Unità d’Italia (1848-70);
12° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa ;
13° Croce per anzianità di servizio ufficiali ;
14° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
15° Medaglia commemorativa terremoto Calabro-Siculo;
16° Medaglia di Benemerenza per il terremoto Calabro-Siculo;
17° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia ;
18° Medaglia di benemerenza (d’oro, d’argento e di bronzo) pel terremoto della Marsica;
19° Croce al merito di guerra,1915-18 ;
20° Medaglia per le fatiche della guerra 1915-1918 ;
21° Benemeriti della Croce Rossa;
22° Benemeriti della Croce Rossa del terremoto Calabro-Siculo;
23° Infermiere della Croce Rossa.
L’ordine che presentiamo è quello dell’ottobre 1923.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Medaglia Mauriziana;
3° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
4° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia di Crimea;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
9° Medaglia ai Mille;
10° Medaglia commemorativa dell’Unità d’Italia ;
11° Medaglia: d’oro, d’argento e di bronzo per i benemeriti della salute pubblica;
12° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
13° Medaglia di bronzo al valor Militare;
14° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
15° Medaglia di bronzo al valor civile;
16° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa;
17° Croce per anzianità di servizio ;
18° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
19° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia;
20° Medaglie estere commemorative di guerra ;
21° Medaglia al Merito di Salute Pubblica ;
21° Croce al merito di guerra (1915-18);
22° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918 ;
23° Croce di guerra al valore ;
24° Medaglia per i Volontari della Guerra 15-18;
25° Benemeriti della Croce Rossa;
26° Benemeriti della Croce Rossa terremoto Calabro-Siculo;
27° infermiere della Croce Rossa;
28° Medaglia di Benemerenza per i cappellani militari (1915-189) .
A queste potevano essere aggiunte le decorazioni estere che l’ufficiale era autorizzato a portare, con l’avvertenza di dare la precedenza a quelle al valor militare, o ricevute per fatti d’armi.
Nel gennaio del 1926 vennero pubblicate alcune precisazioni circa l’uso delle decorazioni e le precedenze.
Le decorazioni del Sovrano Ordine Militare di Malta ed il relativo nastrino dovevano essere portati sempre in coda alle decorazioni nazionali. Avevano però la precedenza rispetto alle decorazioni estere. Queste ultime, ed i relativi nastrini, si portavano solo in occasione di funzioni, ricevimenti, o visite ecc. cui presenziavano personalità dello stato estero dal quale si erano ricevute le decorazioni.
La medaglia Mauriziana e le commende si portavano sempre al collo ma, rispetto alle precedenti disposizioni, chi aveva più commende portava solo quella che aveva la precedenza sulle altre, secondo l’ordine delle decorazioni. La fascia di gran croce, si portava sempre a tracolla da destra a sinistra, ma ora al di sotto della sciarpa azzurra. Chi aveva diritto a più fasce, avendo più decorazioni, indossava solo quella che aveva la precedenza sulle altre, o quella più consigliata da particolari ragioni d’opportunità.

Con Regio Decreto n° 273 del 31 gennaio 1926, venne conferito un nuovo ordine alle varie decorazioni, ordinando che i militari dovevano “fare uso soltanto delle decorazioni sotto indicate e dei relativi nastrini”.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia sarda di Crimea;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
9° Medaglia ai Mille;
10° Medaglia commemorativa dell’Unità d’Italia;
11° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
12° Medaglia di bronzo al valor Militare;
13° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
14° Medaglia di bronzo al valor civile;
15° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa;
16° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
17° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca (e delle campagne di Libia);
18° Ordine Coloniale della Stalla d’Italia;
19° Croce al merito di guerra;
20° Medaglia commemorativa della guerra 15-18 per il compimento dell’Unità d’Italia;
21° Croce di guerra al valor militare;
22° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 15-18.

Agli ufficiali decorati con onorificenze estere era comunque consentito, eccezionalmente se ospiti all’estero o nelle ambasciate della nazione che aveva concesso loro la decorazione, indossarle per il periodo strettamente necessario. Mentre se erano stati insigniti di più decorazioni cavalleresche dovevano portare solo quella di maggior importanza, o di rispetto, se ospiti dell’ente da cui l’avevano ricevuta. Mentre ai soli ufficiali della milizia venne concesso l’uso delle medaglie commemorative della spedizione di Fiume e della marcia su Roma.

Istruzioni del 1927
23. L’ordine delle decorazioni (o nastrini) procedendo da destra a sinistra del petto, è quello appresso indicato:
1° Ordine Supremo della SS. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazioni dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor di marina;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor aeronautico;
8° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
9° Medaglia commemorativa per l’indipendenza e l’unità d’Italia;
10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
11° Medaglia di bronzo al valor militare;
12° Medaglia di bronzo al valor di marina;
13° Medaglia di bronzo al valore aeronautico;
14° Medaglia di bronzo al valor civile;
15°Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa;
16° Croce per anzianità di servizio;
17° Decorazione dell’ordine al merito del lavoro;
18° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente;
19° Medaglia d’onore per lunga navigazione;
20° Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea;
21° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia;
22° Decorazione dell’Ordine coloniale della stella d’Italia;
23° Croce al merito di guerra;
24° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-18;
25° Croce di guerra al valor militare;
26° Medaglia a ricordo dell’unità d’Italia;
27° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18;
28° Medaglia commemorativa della “Marcia su Roma” - Di questa decorazione potranno fregiarsi quei militari che il 28 ottobre 1922 non prestavano servizio effettivo nelle forze armate dell’Esercito.
La decorazione del Sovrano Ordine Militare di Malta ed il relativo nastrino sono portati sempre in aggiunta alle decorazioni nazionali ed hanno in ogni caso la precedenza su tutte le altre decorazioni non nazionali.
Le decorazioni estere ed i relativi nastrini si portano soltanto in occasione di funzioni, ricevimenti, ecc., in onore di personaggi appartenenti allo Stato estero del quale si posseggono decorazioni.
La medaglia mauriziana e le commende si portano al collo, col nastro leggermente sporgente tra il colletto e il bavero della giubba; chi ha più di una commenda porta soltanto quella che ha la precedenza nell’ordine sopraindicato. Le placche di grande ufficiale e di gran croce si portano al lato sinistro del petto, un po’ più in basso delle altre decorazioni.
La fascia di gran croce si porta a tracolla, da destra a sinistra, sotto la sciarpa. Chi ha più di una fascia porta soltanto quella che ha 1a precedenza nell’ordine sopraindicato o quella che può essere consigliata da particolari ragioni di opportunità.

Regio Decreto n° 574 del 6 marzo 1927
Con il Regio Decreto n° 574 del 6 marzo 1927, pubblicato sul Giornale Militare con la Circolare n° 275 del 27 aprile 1927, l’ordine delle varie decorazioni, e dei relativi nastrini, fu modificato, nel senso che furono annullate tutte le medaglie riguardanti l’Aeronautica, cosa piuttosto curiosa, visto che i decreti riguardanti l’ordine delle decorazioni e delle medaglie era comune a tutte le Forze Armate. Lo riportiamo per curiosità, soprattutto perché in calce fu disposto che gli ufficiali della milizia, che n’erano stati insigniti, potevano fregiarsi delle medaglie sulla spedizione di Fiume e della Marcia su Roma.
1° Ordine Supremo della SS. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4°Decorazioni dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor di marina;
8° Medaglia commemorativa per l’indipendenza è l’Unità d’Italia;
9° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
10° Medaglia di bronzo al valor militare;
11° Medaglia di bronzo al valor di marina;
12° Medaglia di bronzo al valor civile;
13° Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa;
14° Croce per anzianità di servizio;
15° Decorazione dell’ordine al merito del lavoro;
16° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente;
17° Medaglia d’onore per lunga navigazione;
18° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di
Libia;
19° Decorazione dell’Ordine coloniale della stella d’Italia;
20° Croce al merito di guerra;
21° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915.18;
22° Croce di guerra al valor militare;
23° Medaglia a ricordo dell’unità d’Italia;
24° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18;

Naturalmente le cose non potevano stare in questi termini e l’anno dopo con il regio decreto n° 150 del 19 gennaio, riportato a stampa con la Circolare n° 122 del 18 febbraio 1928, dispose l’ordine in un altro modo.
1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata;
2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia;
4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia;
5° Medaglia d’oro e d’argento al valor militare;
6° Medaglia d’oro e d’argento al valor civile;
7° Medaglia d’oro e d’argento al valor di Marina;
8° Medaglia commemorativa per l’Indipendenza e l’Unità d’Italia;
9° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia;
10° Medaglia di bronzo al valor Militare;
11° Medaglia di bronzo al valor di Marina;
12° Medaglia di bronzo al valor Aeronautico;
13° Medaglia di bronzo al valor civile;
14° Medaglia commemorativa delle campagne d’Africa ;
15° Croce per anzianità di Servizio;
16° Decorazione all’Ordine per merito del lavoro;
17° Medaglia commemorativa delle campagne Estremo Oriente;
18° Medaglia d’Onore per lunga navigazione;
19° Medaglia Militare Aeronautica
20° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca (e delle campagne di Libia) ;
21° Ordine Coloniale della Stella d’Italia;
22° Croce al merito di guerra;
23° Medaglia commemorativa della guerra 15-18;
24° Croce di guerra al valor militare;
25° Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia;
26° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 15-18.
27° Medaglia commemorativa della marcia su Roma

Rimanevano inalterate tutte le disposizioni sulle decorazione del Sovrano Ordine Militare di Malta, sulle decorazioni estere, sulla medaglia mauriziana, le commende, le fasce ecc.


Regolamento 1931
LE DECORAZIONI
Le decorazioni ed i nastrini erano portati, come precedentemente, sulla giubba, a sinistra del petto al di sopra della tasca. Le “decorazioni”, ovverosia le medaglie vere e proprie, nonché le placche degli ordini, si portavano solo con la grande uniforme e con l’uniforme da cerimonia. Su tutte le altre tenute le “decorazioni” erano ridotte a semplici nastrini.
Le medaglie si portavano su una o più righe, purché ciascuna riga non superasse le quattro “decorazioni”, per un massimo però di tre righe e con una distanza fra riga e riga di 4 cm. Nell’eventualità che il “medagliere” superasse le dodici “decorazioni”, non potendosi superare le tre righe, su una stessa fila si potevano disporre più medaglie purché si sormontassero da destra a sinistra. La stessa disposizione valeva anche nel caso in cui il “medagliere” superasse le otto decorazioni, ovverosia tra nove e dodici, che obbligatoriamente dovevano essere disposte su due file.
Quando le medaglie erano poste su più righe, le “decorazioni” della riga superiore poggiavano sui nastri delle decorazioni della riga sottostante, senza però coprirne le medaglie
La medaglia Mauriziana e le commende si portavano intorno al colletto della camicia e con il nastro che sporgeva leggermente del collo della giubba, Chi aveva più commende portava quella che aveva la precedenza sulle altre. Le placche di grande ufficiale, o di gran croce, si portavano invece sul lato sinistro del petto in basso verso la fine della tasca sinistra del petto.
Le fasce di gran croce si portavano sempre a tracolla, e sempre da destra a sinistra, ma al di sotto della sciarpa azzurra. Chi era stato insignito di più decorazioni ed aveva più sciarpe indossava quella che aveva la precedenza nell’ordine delle decorazioni o quella imposta da ragioni di cortesia.. Con l’avvento del Concordato fra lo Stato e la Santa sede, venne concesso, agli ufficiali che ne erano stati insigniti, di portare le decorazioni pontificie e quelle dell’ordine equestre del S.S. Sepolcro concesse dal patriarca di Gerusalemme . Queste, come già per le decorazioni del Sovrano Ordine Militare di Malta, erano considerate “in aggiunta” alle decorazioni nazionali e venivano portate in coda all’ordine delle precedenze, prima comunque di eventuali decorazioni estere.
Le decorazioni estere invece, ed i relativi nastrini, si portavano solo in occasione di funzioni, ricevimenti, o visite ecc. a cui presenziavano personalità dello stato estero da cui si erano ricevute.
I nastrini portati sulle uniformi ordinarie di marcia ecc., misuravano 35x7 mm erano posti su più righe, sempre nell’ordine di quattro per ciascuna fila. Qualora le decorazioni da essi rappresentati avessero dei gradi di merito, allora i nastrini portavano al centro una stelletta a cinque punte di colore oro o argento, a seconda che si riferissero a medaglie d’oro o d’argento, mentre le medaglie di bronzo, o i ranghi riferenti a questo, non avevano segni distintivi particolari .
Era invalso l’uso di montare i nastrini su delle stanghette piatte, metalliche, i cui capi terminavano con una barretta perpendicolare alla stanghetta, e che serviva a tenere la fila dei nastrini, cosi montata, entro apposite travette di filo grigio-verde, questo sistema impediva di dover noiosamente cucire e scucire i nastrini a ogni cambio di uniforme.
L’ordine delle decorazioni, riportato dal Regolamento del 1931 era il seguente:
-1° Ordine Supremo della S.S. Annunziata
-2° Decorazione dell’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro
-3° Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia
-4° Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia
-5° medaglia d’oro e d’argento al valor militare
-6° medaglia d’oro e d’argento al valor di marina
-7° medaglia d’oro e d’argento al valor aeronautico
-8° medaglia d’oro e d’argento al valore civile
-9° medaglia commemorativa per l’indipendenza e l’unita d’Italia
-10° Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia
-11° medaglia di bronzo al valor militare
-12° medaglia di bronzo al valor di marina
-13° medaglia di bronzo al valor aeronautico
-14° Medaglia di bronzo al valore civile
-15° Medaglia a ricordo delle campagne d’Africa
-16° Croce per anzianità di servizio
-17° Decorazione dell’Ordine al merito del Lavoro
-18° Medaglia commemorativa delle campagne dell’Estremo Oriente
-19° Medaglia d’onore per lunga navigazione
-20° Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea
-21° Medaglia commemorativa della guerra Italo-Turca 1911-12 e delle campagne di Libia
-22° Decorazione dell’Ordine coloniale della Stella d’Italia
-23° Croce al merito di guerra
-24° Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918
-25° Croce di guerra al valore militare
-26° Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia
-27° Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-18
-28° Medaglia commemorativa della marcia su Roma

Ps Chiedo scusa l'elenco lo avevo inserito in un topic che poi ho compreso essere il rpimo. quello dell'amministratore, e quindi non un vero tavolo di discussione



Sperando di fare cosa gradita, inserisco l'estratto del R.D. 1179/1938 con aggiornamenti al 1941:

1 Ordine Suprema SS. Annunziata
2 Decorazione dell’Ordine Militare di Savoia
3 Medaglia d’oro al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
4 Medaglia d’argento al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
5 Medaglia di bronzo al valor militare, al valor di marina e al valore aeronautico
6 Croce di guerra al valor militare
7 Decorazione dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
8 Decorazione dell’Ordine Civile di Savoia
9 Medaglia Mauriziana pel merito militare di 10 lustri
10 Medaglia d’oro, d’argento e di bronzo al valor civile
11 Medaglia commemorativa dell’Indipendenza e dell’Unità d’Italia
12 Decorazione dell’Ordine della Corona d’Italia
13 Medaglia per i benemeriti della salute Pubblica
14 Medaglia ricordo della campagna d’Africa
15 Croce per anzianità di servizio
16 Croce al merito di servizio per la Regia Guardia di Finanza
17 Decorazione dell’Ordine al merito del Lavoro
18 Medaglia commemorativa delle campagne in Estremo Oriente
19 Medaglia militare al merito di lungo comando per gli ufficiali e sottufficiali del Regio Esercito, Medaglia d’onore per lunga navigazione, Medaglia militare aeronautica di lunga navigazione aerea, Medaglia militare al merito di lungo comando per gli ufficiali ed i sottoufficiali della Regia Guardia di Finanza
20 Medaglia commemorativa della guerra italo-turca 1911-1912 e delle campagne di “Libia”
21 Decorazione dell’Ordine coloniale della “Stella d’Italia”
22 Medaglia al merito della sanità pubblica
23 Croce al merito di guerra
24 Medaglia commemorativa nazionale della guerra 1915-1918
25 Medaglia a ricordo dell’Unità d’Italia
26 Medaglia commemorativa della spedizione di Fiume
27 Medaglia commemorativa per le operazioni militari in Africa Orientale
28 Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Spagna
29 Medaglia commemorativa delle operazioni militari in Albania
30 Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra 1915-1918
31 Medaglia di benemerenza per i volontari delle O.M.S.
32 Medaglia commemorativa della Marcia su Roma
33 Croce di anzianità di servizio della M.V.S.N.
34 Stella al merito rurale
35 Medaglia al merito della Croce Rossa Italiana
36 Medaglia commemorativa Crociera aerea del Decennale

Comments


Add a Comment:
 
:iconperseusspartacus:
PerseusSpartacus Featured By Owner Oct 2, 2017  Hobbyist Digital Artist
Thanks for the fave!
Reply
:iconelmengu:
elMengu Featured By Owner Sep 9, 2017
Since you've shown interest in the topic, I thought I'd let you know about this documentary from October last year. It's a compilation of clips colorized using a new digital technique, but as far as I know it's not available in English.

www.youtube.com/watch?v=8IHcUU…
Reply
:iconkuchenmeister:
Kuchenmeister Featured By Owner Sep 7, 2017  Student General Artist
Would you rather prefer the Holy Roman Empire, or Austria-Hungary, or North Korea?
Reply
:iconart-noo-voh:
Art-Noo-Voh Featured By Owner Sep 2, 2017
AmericanDreaming: "On Idealogical Purity"

Nahh, you've completely missed the point. It's not about whether someone is using big words/small words, intellectual language/plain language. It's about whether someone is actually saying something meaningful, or whether they're simply spouting pseudo-intellectual bullshit.

As for "Trolls will be trolls". Not true. Labelling someone "Troll" simply because you don't like what you're now getting from them is FALSE.

Check out who initiated the use of the "asshole" word. If it comes back to haunt him that's his look-out.

You need to get your facts straight before you start spouting off.
Reply
:iconyamalama1986:
YamaLama1986 Featured By Owner Edited Sep 2, 2017   Digital Artist
First of all, why are you posting here instead of in a reply to my posting on that article by AmericanDreaming?

Second, you sound really aggravated for my choice to defend AmericanDreaming from attacks of him using "big words". I was defending him on the grounds that he can use so-called "big words" to be more specific in what he is trying to explain. If you feel aggravated by me over that instead of simply having a strong disagreement with me to use the terms "spouting off" to define my response, then I think the problem lies with you.

Upon looking at his topic again, I disagree with AmericanDreaming about the necessity of ideological purity as being the core of SJW culture, I think the phenomena stretching across from the radical left to the radical right is a culture of deep resentment and desire for revenge. However I still defend his use of the word "ideological" that someone condemned as being a "big word", even though mainstream news media use it all the time.
Reply
:iconart-noo-voh:
Art-Noo-Voh Featured By Owner Sep 3, 2017
For someone to completely miss the point once is one thing, but to completely miss the point again after it has been spelt out for them is staggeringly inexplicable.

Are you a person with learning difficulties?  I'm just wondering, that's all.

You've tried very hard to paint a picture of me as being very "aggravated", when the reality is that I simply am not. Sorry to disappoint you, but there you go. I responded to your comment, which was itself a response, effectively, to my original comment, or at least the aftermath that subsequently ensued. You're attempting to equate a response with "aggravation". That, my friend, is entirely in your imagination.

"A culture of deep resentment", "desire for revenge". This of course is utter nonsense, and the kind of thing that prompted my original comment. If other dim-witted commenters have since jumped on the bandwagon to try and make it an argument against the use of "big words", that's beyond my control. My case was one against pseudo-intellectual bullshit.

Tip #1: "Phenomena" is the plural of the word, not the singular. The singular is "phenomenon".

Tip #2: A word ending in "a" doesn't necessarily make it singular.

You're welcome.
Reply
:iconyamalama1986:
YamaLama1986 Featured By Owner Edited Sep 3, 2017   Digital Artist
Your posts here have clear active-aggressive and passive-aggressive traits.

I seek to have polite constructive conversations with people I have very strong disagreements with, including when their ideas are riddled with logical fallacies and even if I don't particularly like their character. These kinds of conversations can end up constructive for both sides. I don't know how this current conversation will turn out, but there are signs that it is not currently constructive.

My idea of deep resentment and revenge having a role in certain political movements that you call "utter nonsense" does not originate from my thinking, nor do I do it justice with a quick mentioning of it. It is an application from the thinking of the German philosopher and intellectual Friedrich Nietzsche.

You are correct that I made some grammatical errors.
Reply
:iconpaleosir:
paleosir Featured By Owner Jul 12, 2017  Hobbyist Traditional Artist
Thanks a lot for the watch!
Reply
Add a Comment: